Notizie

Una nuova stanza scoperta nella Piramide di Giza, mistero e meraviglia

L’Egitto è una terra misteriosa avvolta da simboli ancora sconosciuti che da millenni affascinano l’essere umano. Le antichissime piramidi continuano a sorprenderci, rivelando nuove emozionanti scoperte. La Grande Piramide di Giza svela per la prima volta un’inedita camera nascosta, che misura circa 30 metri di lunghezza. La scoperta è avvenuta recentemente, per opera di alcuni archeologi operativi sul luogo.

La famosa piramide situata in Egitto fu costruita 4.500 anni fa, durante la quarta dinastia. L’Antico Regno era a quel tempo una vera e propria monarchia, condotta da potenti faraoni. La terra vantava fiorenti commerci agricoli, alimentati grazie alle preziose acque del mitico fiume Nilo.

Nuova stanza scoperta nella Piramide di Giza

L’intera costruzione rappresenta in toto l’abnorme potere tipico della civiltà durante quegli anni. Il monumento è formato da più di 2 milioni di blocchi di calcare, trasportati, lavorati e tagliati a mano, uno per uno. Il potente faraone Khufu fece costruire la propria piramide, estendendo il perimetro per oltre 13 acri. Il sovrano restò a capo dell’Antico Egitto dal 2509 al 2483 a.C.

Com’è stata scoperta la nuova stanza nella Piramide di Giza? La tecnica utilizzata per analizzare le mura del monumento è avvenuta con la pioggia naturale di alcune particelle, comunemente chiamate muoni (presenti nella nostra galassia, vanno a scontrarsi con l’atmosfera superiore terrestre). Gli scienziati hanno mappato i movimenti dei muoni (che trapassano con più facilità gli spazi vuoti) grazie a potenti rivelatori, scoprendo così la presenza della stanza, fino ad ora rimasta nascosta.

Resta ignoto l’utilizzo di tale spazio; potrebbe semplicemente trattarsi di un comune passaggio adibito al trasporto dei materiali utili per la costruzione della piramide, in modo da alleggerire il soffitto della camera mortuaria del faraone, evitando così di “disturbare” il suo riposo. Gli archeologi continueranno ad esaminare la cavità, fino ad avere idee più chiare. Attendiamo con curiosità studi approfonditi conditi da misteri svelati.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close