Notizie

Dove acquistare casa a Milano nel 2018?

Milano è una delle città più importanti d’Italia (se non la più importante) e per questo ci vivono moltissime persone che si spostano quotidianamente per andare a lavoro o fare altro. Quindi se avete intenzione di trasferirvi a Milano  e state cercando casa, oggi vi aiuterò nella scelta indicandovi dove poter acquistare casa a Milano nel 2018. Vediamo quali sono i quartieri più convenienti di Milano in cui oggi comprare casa non è impossibile e quelli in cui invece si può solo sognare di vivere.

Sono rimasti sostanzialmente stabili i valori immobiliari in tutte le macroaree della città: Fiera-San Siro, Vercelli-Lorenteggio, Bovisa-Sempione. In ripresa soprattutto il segmento della prima casa che vede protagoniste famiglie che ampliano la metratura dell’immobile e che ricercano tagli intorno a 120-150 mq. Desiderano appartamenti situati ai piani alti ed in condomini di qualità. Ci sono investitori che desiderano mettere a reddito l’immobile anche in vista della futura occupazione delle torri di “City Life”.

La qualità del costruito e l’età dell’immobile diventano pertanto fattori essenziali per determinare il successo o meno dell’investimento. Gli immobili nuovi, di classe energetica da A+ a B, offrono quindi un’interessante opportunità.

Conoscere i quartieri di Milano serve per individuare quale possa essere la casa da acquistare. Non dobbiamo dimenticare che la città offre poli universitari di eccellenza, quindi troverete alcuni quartieri popolati da studenti e animata da locali tipici della vita notturna. In questo caso, la città accoglie i ragazzi ottimamente e numerosi sono gli annunci di stanze o posti letto, proprio nei pressi delle sedi di studio.

Per loro, inoltre, spostarsi nelle varie zone sarà semplice vista la capillare rete di trasporti che collega ogni punto della città ad ogni ora del giorno e della notte.

Milano è una metropoli famosa in tutto il mondo per la sua multiculturalità. Conoscere i quartieri migliori di Milano, quelli che hanno più servizi e potrebbero rispondere alle vostre esigenze, è utile per trovare l’immobile adatto.

Il fenomeno che ha caratterizzato la città negli ultimi anni è il cambiamento, definito “gentrification” ovvero la mutazione dal punto di vista urbanistico e socio-culturale di alcune zone denigrate e non valutate positivamente in termini di vivibilità. Questo fenomeno ha permesso l’acquisto di immobili a prezzi più abbordabili rispetto a quelli delle zone più rinomate.

Ovviamente per trovare prezzi abbordabili dobbiamo uscire dal centro ovviamente. La zona meno cara è l’Alto Milanese (1.475 euro al metro quadrato). A seguire: l’Abbiatense Magentino (1.600 euro), il Sud Milano (1.734 euro), la direttrice Est (1.761 euro), la cintura Nord (1.864 euro).

Dove acquistare casa a Milano ?

Via Padova

Siamo nella zona più multietnica di Milano, in pieno centro; quattro chilomentri quadrati che ospitano 50 nazionalità diverse. Da molti considerata ancora “pericolosa”, sta rilevando una presenza sempre più significativa di giovani che la scelgono attirati dai prezzi bassi. Il quartiere è popolato da artisti e creativi che la stanno trasformando ma la parola d’ordine per viverci è sicuramente “co-abitazione”.

Il quartiere è il punto d’unione di persone di culture diverse e quindi è una zona dalle mille sfaccettature. E’ decisamente un’ottima scelta abitativa visto che i prezzi al metro quadro in via Padova possono arrivare a 1.500 al metro quadro.

Milano Fiera e Milano San Siro

Case popolari, torri, e perfino villini in stile Liberty. È anche uno dei quartieri più economici di Milano, visto che il prezzo al metro quadro è di circa 2.117 euro.

La zona nata intorno allo stadio oggi sta vivendo grossi cambiamenti grazie alla nuova linea della metropolitana inaugurata nel 2015. Motivo per cui è aumentata la domanda per quest’area. Qui le case nuove costano circa 5.000 euro al metro quadro, mentre scende a 3.000 il prezzo delle case vecchie da ristrutturare.

I prezzi degli appartamenti di CityLife, il progetto di riqualificazione dello storico quartiere Fiera, salgono a 8.000 euro al metro quadro. Infine, i prezzi degli appartamenti in contesti di edilizia civile spostandosi verso la periferia scendono a 2.000-2.500 euro al mq.

Vercelli – Lorenteggio

Si tratta di un quartiere nella zona sud-ovest della città ed è una delle zone più economiche: si parte infatti dai 2.500 euro di Baggio – Muggiano, per arrivare ai 4.500 euro di Coni Zugna – Papiniano – Porta Genova.

Bovisa-Sempione

 In zona Bovisa – Sempione si hanno prezzi identici a quelli di San Siro e di Lorenteggio, con un minimo di 2500 euro per Affori, fino ad un massimo di 4200 euro per Cenisio – Procaccini.

Stazione Centrale

In questa zona della città, subito a nord del centro, i prezzi invece vanno dai 3000 euro al metro quadro di Turno, fino ai 4500 circa di Buenos Aires – Venezia. Prezzi ottimi se messi in relazione con il fatto che si tratta di una zona della città molto ben collegata, sia via metro sia con i vari pullman.

Navigli – Famagosta

Per la zona Navigli-Famagosta, i prezzi vanno dai 2.700 al mq minimi per Barona-Santa Rita, fino ad un massimo dei 4.000 al mq in zona Bocconi e Ripa Ticinese.

Romantica, non c’è dubbio, la mansarda con vista Navigli. Per non parlare del chicchettoso quartiere Solari. Qui i prezzi al metro quadrato diventano quasi abbordabili. Il prezzo se le vostre ambizioni puntano a un appartamento direttamente sullo struscio di Moscova: infatti si parla di 5.263 euro. 

Lodi Corsica

In zona Lodi Corsica per portarci a casa un appartamento dovremo pagare da un minimo di 2.3000 euro per Bonfadini-Ungheria, fino ad un massimo di 5.000 euro al metro quadrato per Montenero e Porta Romana.

Città Studi – Indipendenza

Gli appartamenti vanno dai 2.500 di Padova – Cimiano, fino ai 5.000 euro al metro quadro di Regina Giovanna – CastelMorrone e Indipendenza. Una zona che è interessante soprattutto per chi vorrebbe investire in un appartamento da dare in affitto, dato il movimento soprattutto per le soluzioni “a stanza”, in funzione della Città Studi.

Nel quartiere sorgono il Politecnico (sede Milano-Leonardo) e l’Università Statale, oltre a varie cliniche private e pubbliche. Il 17 settembre 1970 il quartiere fu teatro del primo attentato terroristico a scopo punitivo perpetrato dalle Brigate Rosse, che fecero esplodere due bidoni di benzina in via Moretto da Brescia contro il box di Giuseppe Leoni, direttore centrale del personale della Sit-Siemens.

Vivere a Milano Lambrate

Parliamo ora di Lambrate Ventura, uno dei quartieri più cool di Milano al momento, dove ha preso piede un interessante processo di gentrification. Una vecchia area industriale oggi abitata da designer, fotografi e altri creativi, dove tra l’altro presto i prezzi diventeranno altissimi. Al momento le case in vendita a Milano Lambrate possono costare anche 8.000 euro al metro quadro.

Via Gorani e via Montenapoleone

Parliamo ora di appartamenti di lusso e case di pregio a Milano. Andiamo in pieno centro, nel cuore più antico e tradizionale di Milano.

Il prezzo al metro quadro a Milano Brera sale a circa 7.700 euro, mentre nella famosa e lussuosa via Montenapoleone, si raggiungono gli 8.000 euro,

Infine, in via Gorani, nei pressi della storica Piazza Affari, gli appartamenti nuovi in vendita possono raggiungere i 16 mila euro al metro.

Tortona

Questa area è rinomatissima perché ospita ogni anno la fiera del design, il famoso “Fuorisalone”. Caratteristica è la presenza di show rooms, gallerie d’arte, laboratori creativi, ottimi per chi vuole immergersi in un’atmosfera artistica. Anche Tortona è passato dall’essere un quartiere malfamato a simbolo della moda, del design e dei famosi happy hour, una trasformazione davvero radicale.

Porta Nuova

Parliamo di Porta Nuova. E i prezzi dei prestigiosi appartamenti dell’invidiatissimo Bosco Verticale sono proprio da emiri: una media di 11.475 euro al metro quadrato, rivela l’Omi. In assoluto il massimo che si può trovare a Milano. Insomma, se si fa fatica a venderli un motivo c’è.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close