Lavoro e formazione

Arriva la prima scuola di Fallimento Italiana per prepararti al successo

Arriva la prima scuola di fallimento Italiana, pare uno scherzo ma non lo è. Sbarca a Modena il corso dedicato a giovani imprenditori, studenti, startupper e disoccupati. E’ possibile raggiungere il successo ricevendo educazione per l’insuccesso? Perdere per vincere è il motto della scuola lanciata dall’associazione Play Res, in collaborazione con la Fondazione della Cassa di Risparmio di Modena.

Come funziona? Le lezioni hanno l’obiettivo di istruire gli studenti all’insuccesso tramite la Gamification (ovvero l’utilizzo di giochi e tecniche di game design in contesti esterni ai giochi), proprio come spiega Francesca Corrado, presidentessa della scuola. Mentre giochiamo vinciamo o impariamo, perdere non è motivo di frustrazione, piuttosto educazione a non ripetere gli stessi sbagli.

Arriva la prima scuola di Fallimento Italiana per imprenditori e disoccupati

La società in cui viviamo etichetta il fallimento come marchio indelebile sulla pelle, un difetto, qualcosa di negativo e destinato a segnarci a lungo. Fallire è parte della vita, una tappa obbligata per arrivare il successo; quando sbagliamo abbiamo l’opportunità di fermarci a pensare, progettare e ripartire. Trasformare l’insuccesso in successo è proprio lo scopo della prima scuola di fallimento Italiana.

Idea geniale oppure follia? Attenderemo i risultati. Come avviene l’insegnamento? Le tecniche principali prevedono l’utilizzo di recitazione, coaching, mentoring, simulazione e giochi di ruolo.

Imparare ad analizzare nella giusta prospettiva i propri sbagli permette di proseguire il cammino nel migliore dei modi, riducendo notevolmente le probabilità di sconfitta. La scuola insegna quindi il “Trial & Error”, ovvero la capacità di sbagliare e ritentare nuovamente, senza cadere nello sconforto o, peggio ancora, nella paura.

I primi corsi sono già attivi, i partecipanti sono tutti giovani tra i 18 e i 29 anni, privi di lavoro e che non studiano. La Fondazione della Cassa di Risparmio di Modena e la Fondazione San Filippo Neri hanno finanziato gli studi. Il 24 Settembre si è svolta una lezione open rivolta a tutti gli interessati, ottobre sarà invece dedicato ai corsi rivolti ad imprenditori e aziende più o meno rinomate.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close