Notizie

Sky lancia la nuova piattaforma Sky Q: novità e prezzi

Ne è passato di tempo dal 31 luglio 2003 dove dalla fusione di Stream TV e TELE+ DIGITALE nacque Sky Italia. Da quel momento anno dopo anno la tv satellitare di Rupert Murdoch ha portato sempre più novità rendendo la televisione sempre più confortevole.

L’ultima novità è il nuovo Sky Q, una nuova piattaforma che espande la fruizione di tutti i contenuti. Sky Q non è semplicemente un nuovo decoder: si tratta di un sistema che unisce la programmazione in diretta, i contenuti on demand e le registrazioni.

Al centro di tutto c’è il decoder Sky Q Platinum, che verrà poi affiancato in primavera dallo Sky Q Black. Il decoder Platinum si collega alla parabola e alla rete, creando un ambiente unificato che consente di connettere vari schermi presenti nell’abitazione, fornendo un rapido e semplice accesso a tutti i contenuti.

“Quello di Sky è stato un percorso senza soste iniziato quattordici anni fa e che ha fatto dell’innovazione tecnologica e culturale il suo tratto distintivo. Ci sono momenti però, che segnano un vero punto di svolta e il lancio di Sky Q è uno di questi. Oggi proviamo lo stesso entusiasmo e senso di trasformazione che abbiamo provato nel 2003 con la nascita di Sky” ha dichiarato Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia.

“Questo per noi è un nuovo inizio. Come allora stiamo per offrire alle famiglie italiane qualcosa che può cambiare davvero la qualità del tempo che dedicano alla tv, dando più valore a ciò che hanno di più prezioso, il loro tempo libero”.

“Con Sky Q la tecnologia entra nella quotidianità in modo semplice, tutto è talmente facile e intuitivo che ogni nuova azione si trasforma in un attimo in un’abitudine acquisita. Non a caso una delle parole chiave della campagna di lancio di Sky Q sarà “Tecnologioia”, proprio per dare il senso di come la tecnologia possa migliorare la vita delle persone.”

Il box principale comunica con i decoder Sky Q Mini e con la nuova app Sky Go Q. In questo modo si può estendere l’esperienza di visione dal TV principale a televisori secondari, smartphone e tablet. Lo Sky Q Platinum integra un hard disk da 2 TB, capace di contenere fino a 1.000 ore di registrazione. Si possono registrare fino a 4 programmi simultaneamente mentre se ne guarda un quinto.

In tutto sono presenti ben 12 sintonizzatori, distribuiti tra programmi in diretta, Sky Q Mini e dispositivi mobili (2 per ciascuno), schermo della guida elettronica ai programmi, canale di aggiornamento e uno destinato ad utilizzi futuri.

Il numero massimo di Sky Q Mini supportati è pari a 4 con 2 visioni contemporanee (quindi 2 devono rimanere spenti). I mini decoder non sono dotati di hard disk o sintonizzatori, motivo per cui possono operare solo ricevendo il segnale da uno Sky Q Platinum tramite la rete locale.

Gli utenti possono quindi seguire un programma sulla tv del salotto mentre un secondo è in registrazione, vederne uno differente sul TV in camera da letto, un terzo sul tablet, un quarto sullo smartphone e fino a un quinto sul televisore in camera dei bambini.

Sky Q crea un ambiente di visione uniforme e nella nuova Home di Sky Q, costruita intorno ai contenuti, tutti i programmi, lineari, on demand o registrati, sono perfettamente integrati in un’interfaccia pensata per far risaltare la ricchezza dell’offerta di Sky e trovare con facilità ciò che si vuole vedere.

La Home di Sky Q accompagna la visione sia sulle tv sia sui device, per garantire una navigazione facile e immediata tra i vari contenuti, semplificare ogni operazione e accedere velocemente ai servizi innovativi.

I nuovi decoder sono accompagnati da un telecomando rinnovato, dotato di connettività Bluetooth. Se il telecomando viene smarrito è sufficiente premere il tasto centrale sul box Sky Q per farlo suonare, in modo da localizzarlo rapidamente. Nel prossimo futuro verranno anche aggiunti i controlli vocali (tramite il microfono integrato).

Sky ha poi confermato altre novità in arrivo nel corso dei prossimi mesi: i decoder Sky Q supportano la risoluzione Ultra HD e HDR, con l’avvio delle trasmissioni previsto per il 2018. Verrà poi portato anche in Italia Sky Soundbox, il sistema audio sviluppato con Devialet.

Uscita e prezzi del nuovo Sky Q

Sky Q si potrà prenotare a partire dal 23 novembre. La commercializzazione inizierà invece dal prossimo 29 novembre. Per l’installazione e attivazione è richiesta una spesa una tantum di 199 Euro, che comprenderà l’installazione di uno Sky Q Platinum e di uno Sky Q Mini.

Il nuovo sistema richiede la sottoscrizione del pacchetto Sky Q Plus, offerto a 4 Euro al mese per i clienti da più di 6 anni con servizio HD attivo. Per tutti gli altri il costo aggiuntivo è di 15 Euro al mese. Gli Sky Q Mini aggiuntivi vengono proposti a 69 Euro. Tutti coloro che hanno già sottoscritto il servizio Multiscreen possono passare a Sky Q alle medesime condizioni previste per tutti i clienti Sky.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close