Notizie

Camere da letto matrimoniali, arredare con gusto

Unire uno o più stili di arredamento, facendo attenzione ai punti luce e alla coordinazione tra arredo a Cesena e tessili: come  arredare con gusto la zona notte, specialmente la camera da letto matrimoniale, esprimendo la propria personalità senza dimenticare la funzione principale di questa zona, ovvero il riposo.

Come arredare una camera matrimoniale

Scegliere l’arredamento per la camera da letto matrimoniale è tutt’altro che semplice. Bisogna tenere conto di diversi fattori e soprattutto cercare di armonizzare gli ambienti senza cadere nell’errore di forzare la mano, magari inserendo un mobile di diverso stile e colore all’interno della stanza per dividere l’ambiente.

Ogni esperto designer che lavora in un negozio di arredo a Cesena e dintorni sa benissimo quali sono gli errori più comuni e come risolvere i piccoli grandi conflitti che possono nascere durante la scelta dell’arredo casa. Il primo passo per arredare la camera da letto è quello della scelta del mobile principale e protagonista: il letto.

Bisogna scegliere con estrema cura, focalizzandosi su un prodotto che possa armonizzarsi con il resto del mobilio e con l’ambiente. In primis, deve avere la misura giusta, grande abbastanza per potersi sdraiare comodamente ma non troppo ingombrante da impedire il passaggio, specialmente se in camera andranno altri mobili come cassettiera, comodini, armadio oppure una scrivania.

Esistono letti rotondi, in stile tatami o con struttura simili ad amache: si ha un’ampia scelta. Tuttavia, i più consigliati sono quelli imbottiti in quanto sono privi di spigoli nonostante la struttura solida e non passano mai di moda, oppure quelli in legno.

Soluzioni salvaspazio per camera da letto

Gli spazi sono fondamentali e bisogna calcolarli al millimetro. Se si vuole a tutti i costi una cabina armadio, di certo non si può sacrificare il letto, però se si ha una grande parete si può optare per delle soluzioni alternative riguardo il guardaroba. Strutture a ponte che si integrano al letto, ad esempio, oppure un armadio a vista con mensole e contenitori di ogni tipo e dimensione, possono rendere la stanza molto originale e soprattutto salvaspazio.

Anche il letto può diventare multifunzione, grazie ai moderni letti contenitori. Con un semplice gesto si possono riporre lenzuola, coperte, guanciali senza togliere spazio ai vestiti e alla biancheria.

Si tratta di una soluzione molto versatile e adatta a tutti: dalla giovani coppie che vivono in spazi ristretti, alle famiglie che hanno sempre bisogno di spazio in più, a coppie non più giovani che però intendono avere tutto sottomano.

Il bello di questi mobili è che basta sollevare una leva o far scattare un semplice meccanismo per sollevare la rete e riporre o tirare fuori gli oggetti, senza finire per accumularli in giro per casa come succede in ogni abitazione. Inoltre, questo accorgimento aiuta anche ad avere molto più spazio e a non acquistare altro mobilio che potrebbe rimanere anche inutilizzato, oppure venire utilizzato in maniera del tutto errata.

Stile camera da letto, colore e accessori

Una camera da letto può essere anche un incrocio di stili. Ad esempio, si può collocare una lampada vintage da abbinare a un ambiente di ispirazione contemporaneo, oppure una fonte di lice futuristica per far risplendere una stanza dai connotati shabby chic o country. Anche i tessili potrebbero dare una mano in tal senso: tende, cuscini, copriletti, lenzuola, tappeti scendiletto sono dettagli fondamentali dell’arredo interni poiché sono in grado di valorizzare l’ambiente senza stravolgerlo, a differenza di una ristrutturazione o di una sostituzione dei mobili.

I punti luce sono fondamentali soprattutto per creare l’atmosfera soft e rilassante di cui si ha bisogno dopo una lunga e faticosa giornata. La soluzione ideale, a differenza di quanto si può pensare, è quella di moltiplicare le fonti di luce. Questo significa, ad esempio, alternare piccole lampade a led o faretti allo scopo di donare degli effetti luminosi unici, anche se possono fungere da luci di passaggio.

Esse sono comuni nei corridoi e nell’ingresso in quanto illuminano la zona quanto basta per vedere dove si cammina, specialmente durante la notte. I colori da prediligere sono le tonalità fredde perché trasmettono tranquillità e relax. Se si desidera creare un effetto ottico speciale, s può prendere una nuance e declinarla in varie sfumature e contrasti diversi attraverso mobili, oggetti, tessili e anche l’illuminazione.

I mobili bianchi o a tinte neutre sono molto indicati per trasmettere serenità e relax, oltre a dare l’aria elegante. Inoltre, non passano mai di moda, specialmente se si vuole aggiungere colore con lenzuola e copriletto.

Alessandro Aru

Ciao sono Alessandro Aru e scrivo anche per Italia H24

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close