MarketingTecnologia e Internet

Perché sviluppare un’App? Vantaggi e lati positivi per l’attività

Perché sviluppare un’app? Quali sono i vantaggi concreti per la tua azienda? Continua a leggere il post e scopri subito come agire!

Perché sviluppare un’app?

Considera questa statistica: entro il 2020 ci saranno al mondo ben 20 miliardi di dispositivi mobili (The Economist). Circa 2 milioni di app sono attualmente già presenti su iTunes e Google Play. Stai pensando di sviluppare un’applicazione utile alla tua azienda? Forse è il momento di prendere in considerazione qualche “App Appeal” ! Ecco alcuni dei principali motivi per cui potrebbe essere un’ottima idea creare un’app mobile per la tua attività.

Generare vendite aggiuntive

Le app mobile sono in grado di generare entrate aggiuntive alla tua azienda in tre modi ben distinti: in primo luogo, poiché attualmente la maggior parte delle persone utilizza dispositivi mobile, le app incoraggiano gli ordini ripetuti da parte dei clienti anche quando sono fuori casa. L’assoluta semplicità e praticità delle app rispetto al visitare un sito web tradizionale, rende più facile l’acquisto da parte dei consumatori. In secondo luogo, l’azienda può beneficiare di un nuovo flusso di entrate pubblicitarie, proprio attraverso le app. In terzo luogo, l’app stessa potrebbe essere così avvincente da poter richiedere il pagamento per il download!

Ridurre i costi per i servizi

.Le app mobile consentono ai clienti di accedere alle informazioni di base e acquistare senza dover chiamare i call center. Alcune app permettono inoltre di fare clic sul menu “Visual IVR”, evitando di perdere tempo e denaro ascoltando i prompt in coda durante le chiamate. L’automazione riduce ovviamente i costi di manutenzione.

Ridurre i costi di marketing

Un altro dei grandi vantaggi nascosti nello sviluppo delle app, risiede nel basso costo del marketing: rispetto alla pubblicità tradizionale e al direct marketing, le notifiche push ricevute dai clienti che hanno scaricato la tua app sono piuttosto economiche. Ciò diviene particolarmente utile quando decidi di annunciare un evento o una nuova offerta sui prodotti.

Migliorare l’esperienza del cliente

Molti siti Web non appaiono perfetti sugli schermi degli smartphone, a differenza delle app mobile, che sono progettate appositamente per schermi di piccole dimensioni. Sono più facili da guardare e più semplici da utilizzare per il cliente. Le app offrono inoltre accesso immediato ai canali di contatto: con un solo click, il cliente potrà comodamente chiamare o avviare una chat web con il centralino. Gli utenti che hanno attivato la propria posizione, potranno essere geo-localizzati dall’app in tempo reale, che sarà in grado di fornire informazioni e indicazioni dettagliate sulla posizione specifica.

Ottenere il vantaggio competitivo

Mentre la maggior parte delle aziende si è adattata al ricco mondo delle app, forse la tua attività è ancora posizionata in una modesta nicchia in cui i concorrenti non offrono applicazioni all’avanguardia. Se così fosse, puoi girare la situazione a tuo vantaggio come elemento di differenziazione. Puoi anche personalizzare l’app con caratteristiche uniche, che gli altri non hanno. Le possibilità sono davvero infinite, basta solo saperle cogliere!

Allargare la tua copertura di mercato

Senza il sostegno di un’app ben sviluppata, potresti perdere un intero segmento di mercato che preferisce semplicemente fare business operando in quel modo. Uno stratagemma rapido per capire se sei posizionato in un market dipendente dai dispositivi mobili, è quello di guardare la percentuale di visitatori che accedono al tuo sito web tramite smartphone. Utilizza inoltre il buon senso, che potrebbe ad esempio suggerire che è più probabile che i giovani consumatori vogliano effettuare transazioni attraverso un’app moderna, rispetto agli acquirenti B2B maturi.

Creare fidelizzazione

Qual è modo migliore per creare interesse con i tuoi clienti se non inserire direttamente il brand nella tasca degli utenti? A differenza dei siti web progettati per i dispositivi mobili, le app sono sempre visibili sulla schermata iniziale del telefono dell’utente. I clienti hanno maggiori probabilità di interagire ripetutamente con le aziende a portata di mano, quindi le app sono un ottimo strumento per fidelizzare i clienti.

Migliorare la velocità

Le app sviluppate per i dispositivi mobili si aprono più velocemente rispetto ad un elaborato sito Web mobile; molte opzioni fondamentali delle app sono infatti utilizzabili anche senza una connessione Internet stabile. Nel complicato mondo digitale odierno, abbiamo a che fare con una vera e propria gara per fornire servizi e prodotti al cliente nel modo più veloce possibile, dove il vincitore della competizione guadagnerà senza dubbio più clienti.

Ottenere feedback

Puoi ottenere facilmente informazioni utili dai tuoi clienti, eseguendo un semplice sondaggio “in-app” o analizzando le recensioni lasciate dagli utenti direttamente nell’App Store.

Mantenere il controllo della relazione con il cliente

Le app sono una piattaforma che ti consente di avere un rapporto diretto con il cliente, senza intermediari. È più probabile che tu sia in grado di mantenere gli acquirenti conquistati una volta che sai chi sono, dove sono e come raggiungerli.

Le app mobili potrebbero non rappresentare la mossa più azzeccata per ogni azienda. Tuttavia, per la maggior parte di esse, la scelta rappresenta enormi vantaggi generali ed un ROI (Return Of Investment) facilmente calcolabile.

Altri motivi per cui la tua attività ha bisogno di un’App mobile

Le richieste riguardanti lo sviluppo di un’app costruttiva ed efficiente aumentano di anno in anno. Le realtà coinvolte nella moderna era tecnologica moltiplicano a vista d’occhio; come migliorare il tuo mondo degli affari? Perché dovresti assolutamente prendere in considerazione la costruzione di un’app mobile per la tua azienda?

Se pensi che le app per dispositivi mobili siano destinate esclusivamente a grandi marchi come Walmart e Bank of America, ti sbagli enormemente. Sempre più piccole e medie imprese seguono la tendenza del mobile, capendo che una strategia simile risulta estremamente efficace e coinvolge più di un semplice sito web ottimizzato per i dispositivi mobili.

Noterai in effetti che recentemente, molte piccole aziende con cui interagisci nella vita di tutti i giorni, possiedono la loro app mobile dedicata – che si tratti della caffetteria dell’angolo o del salone di bellezza in centro città. Queste aziende giocano d’anticipo, studiando un’ottima strategia per portare il piano marketing al livello successivo.

Nel caso in cui non fossi ancora sicuro del perché risulti così importante costruire la propria piattaforma mobile, ti illustriamo altri importanti vantaggi, così da convincerti a percorrere tale strada il prima possibile!

1. Essere sempre visibili ai clienti

Le statistiche mostrano che l’italiano medio spende più di due ore al giorno sul proprio dispositivo mobile. Sebbene solo una manciata di applicazioni costituisca la maggior parte dell’utilizzo totale, non cambia il fatto che ogni utente debba sbloccare, scorrere e scansionare il proprio dispositivo per le app che sta cercando. Essere di passaggio “sulla strada” può essere un vantaggio per la tua azienda, poiché la nostra mente inconsciamente registra ogni immagine e testo (o un’icona app ben progettata!) Che incontra – anche se tutto ciò accade inosservato.

2. Creare un canale di marketing diretto

Le app hanno molte funzioni: possono fornire informazioni generali, prezzi, moduli di prenotazione, funzioni di ricerca, account utente, messaggistica, feed di notizie e molto altro.

Uno dei maggiori vantaggi di avere un’app mobile è che tutte le informazioni che desideri fornire ai tuoi clienti, incluse vendite e promozioni speciali, sono a portata di mano. Attraverso le notifiche push ti stai avvicinando ancora di più a un’interazione diretta e puoi facilmente ricordare ai clienti i tuoi prodotti e servizi ogni volta che ha senso.

3. Fornisci valore ai tuoi clienti

Parlando di informazioni a portata di mano, che ne diresti di digitalizzare il tuo programma di fidelizzazione? Invece di attenerti alla vecchia scheda di raccolta punti, consenti ai clienti di raccogliere i loro premi tramite la tua app mobile. Il risultato? Più download e più clienti di ritorno. (Dai un’occhiata a PunchMe, un servizio che ti consente di creare programmi di fidelizzazione basati su smartphone).

4. Costruisci il marchio e il riconoscimento

Un’app mobile per la tua azienda può contribuire notevolmente alla popolarità del marchio. Suddividiamo questo argomento in due aspetti, la cui combinazione renderà la tua app una vera vincitrice:

  • Brand. Un’app mobile è come un grande foglio bianco. Puoi fare quello ciò che preferisci; puoi renderlo elegante, alla moda, funzionale, divertente o informativo. Quello che più conta è creare un’app con caratteristiche che i tuoi clienti apprezzeranno, risultando contemporaneamente ben progettata e pratica.
  • Riconoscimento. Quanto più spesso sarà possibile coinvolgere i clienti nella tua app, tanto prima saranno propensi ad acquistare il prodotto e / o servizio che offri. Nella pubblicità questa è chiamata la ” frequenza effettiva “: come regola generale, ascoltare e / o vedere il tuo marchio circa 20 volte è ciò che ti farà veramente notare.

5. Migliora il coinvolgimento dei clienti

Non importa se stai vendendo fiori o servizi spa, i tuoi clienti hanno bisogno di un modo per raggiungerti. Possedere una funzione di messaggistica (o help desk) all’interno della tua app può davvero fare la differenza nel modo in cui comunichi con i clienti. Pensaci: OpenTable, ad esempio, ha costruito l’intero modello di business attorno a questo principio. Invece di chiamare un ristorante per un tavolo, puoi prenotarlo con meno di cinque clic sulla piattaforma. Ora prova ragionare: quanti clienti preferirebbero comunicare con te tramite testo che via telefono?

6. Distinguiti dalla concorrenza

Oggigiorno le app mobili a livello di piccola impresa sono ancora rare, ed è qui che puoi fare un grande balzo in avanti rispetto alla concorrenza. Sii il primo nel tuo quartiere ad offrire un’app mobile ai clienti. Saranno stupiti dal tuo approccio lungimirante!

7. Coltivare la fedeltà del cliente

Ultimo, ma non meno importante, il motivo principale per cui dovresti considerare di sviluppare un’app mobile è la fedeltà del cliente. Con tutto il traffico là fuori – cartelloni stradali, cartelloni pubblicitari, insegne lampeggianti, annunci di giornali, volantini, coupon, siti Web, banner di siti Web, annunci di Facebook e marketing via email – perdiamo lentamente il nostro impatto sui clienti a causa dell’immensa quantità di pubblicità che ci circonda ovunque. È tempo di tornare a creare una connessione vera e sincera con i tuoi clienti rendendoli fedeli sostenitori del tuo prodotto e / o servizio. Non stiamo dicendo che un’app mobile sia in grado di salvare la tua attività, è semplicemente un modo per stare più vicino ai clienti, risultando sempre a portata di click!

Sei convinto? Probabilmente si! Ora che hai provato un piccolo assaggio dei numerosi vantaggi della tua app mobile aziendale, da dove inizierai? Hai due opzioni:

  • Assumi un’agenzia specializzata in app mobile o porta a bordo il tuo team di sviluppo di app in-house (a seconda dell’enfasi che vorresti mettere nella strategia mobile).
  • Puoi utilizzare uno dei fantastici costruttori di app per dispositivi mobili come Como , BuildFire o AppsBuilder per creare la tua applicazione mobile senza doverti preoccupare della codifica e degli aspetti tecnici.

L’app mobile diverrà in ogni caso la componente standard di qualsiasi azienda in futuro. La scelta che fai oggi getterà le basi per il futuro della tua attività. Sta a te decidere se ti piacerebbe (oppure no) essere uno dei primi.

Come sviluppare un’App in 12 passaggi?

Ti sei svegliato stamattina con un’idea creativa per l’app mobile perfetta per dare una svolta alla tua routine? Qualcosa a cui nessuno ha mai pensato prima, e che sei certo potrebbe divenire estremamente popolare?

L’unico problema è che non sai da dove iniziare a progettare e costruire un’app! Non temere: leggi questa breve guida e studia i 12 passaggi chiave per trasformare l’idea della tua app per dispositivi mobili in realtà, disponibile per gli schermi degli smartphone di tutto il mondo

Step 1: Definisci i tuoi obiettivi

Avere una grande idea è il punto di partenza per ogni nuovo progetto. Prima di approfondire i dettagli necessari, devi definire chiaramente lo scopo e la missione della tua app mobile. Cosa farà? Quale sarà la sua qualità principale? Quale problema concreto risolverà o quale parte della vita dei tuoi utenti migliorerà? Definire un chiaro obiettivo per l’app ti aiuterà anche ad arrivarci più velocemente.

Passaggio 2: inizia a disegnare la tua app per dispositivi mobili

Non è necessario essere un artista professionista per disegnare la tua app. Sviluppando gli schizzi, stai gettando le basi per l’interfaccia futura. In questo passo si concettualizzano visivamente le caratteristiche principali, il layout e la struttura approssimativa della propria applicazione.

Possedere un primo abbozzo della futura app aiuta tutti nel tuo team a comprendere la missione e il prodotto che stai cercando di sviluppare. Questi schizzi dovrebbero essere usati come riferimento per la fase successiva del progetto.

Step 3: Conduci ricerche

È giunto il momento di condurre ricerche di base sulla tua idea di app. Questa fase ha quattro scopi principali:

  • Scopri se ci sono altre app là fuori che fanno la stessa cosa
  • Trova l’ispirazione del design per la tua app
  • Trova informazioni sui requisiti tecnici per la tua app
  • Scopri come puoi commercializzare e monetizzare la tua app

Sebbene tu possa pensare di possedere un’idea rivoluzionaria, sappi che le tue speranze potrebbero crollare molto rapidamente. Nell’anno 2017 esistevano già 2,8 milioni di app disponibili per Android e 2,2 milioni per iOS; oggi sono aumentate. Costruire qualcosa di totalmente nuovo è quasi impossibile. Tuttavia, non devi scoraggiarti lasciandoti superare dai rivali. È fondamentale concentrarti sul progetto e sull’acquisizione dell’utente. Impara dalle caratteristiche e dagli errori principali commessi dai tuoi concorrenti e lascia perdere ogni altra idea di rivalsa.

Esiste un sito web molto grande dedicato ai designer, chiamato Dribbble. I progettisti usano Dribbble per mostrare il proprio lavoro agli altri come feedback, oppure per trarre ispirazione da nuovi artisti. E’ un’ottima piattaforma per cercare idee su design e implementazione.

Questo è anche il momento giusto per esaminare gli aspetti tecnici della tua app mobile. Scopri quali sono le esigenze effettive e sviluppa un quadro chiaro della situazione; valuta se la tua idea sia realmente realizzabile (o meno) da un punto di vista tecnico. Nella maggior parte dei casi troverai una soluzione alternativa per procedere in caso di “intoppi”.. Questa ricerca si estende a restrizioni legali come le domande sul copyright e sulla privacy, fornendoti così una visione completa della tua situazione. Se hai buone conoscenze nel settore, richiedi un parere esperto sulla tua idea fin dall’inizio.

Altri due punti importanti riguardanti lo sviluppo di un’app sono il marketing e la monetizzazione. Ora che hai confermato la fattibilità dell’applicazione, dovresti pensare alla migliore strategia per immetterla sul mercato. Determina la tua nicchia: impara a raggiungere gli utenti target nel modo corretto e studia come avvicinarti al pubblico in modo da mostrare il valore della tua app.

Un altro aspetto molto importante è capire come la tua app genererà denaro. Esistono vari modi per monetizzare un’app e spetta a te decidere il metodo migliore per le tue esigenze. Farai pagare il download agi utenti? Oppure lo offrirai gratuitamente guadagnando con le pubblicità? (Questo modello richiederebbe una vasta base di utenti, quindi pensaci bene)

Passaggio 4: crea un wireframe e uno storyboard per la tua app mobile

In questa fase idee e caratteristiche si fondono in un’immagine più chiara ed omogenea. Il Wireframing è il processo di creazione del prototipo della tua app. È possibile trovare online numerosi strumenti studiati per tale scopo. I più popolari sono Balsamiq , Moqups e HotGloo, che consentono non solo di trascinare e rilasciare tutti i segnaposto e la grafica rappresentativa, ma anche di aggiungere funzionalità dei pulsanti in modo da poter scorrere l’app in modalità di revisione.

Mentre lavori sul wireframe, dovresti contemporaneamente creare una storyboard per la tua app. L’idea migliore sarebbe quella di realizzare una roadmap in grado di aiutarti a capire la connessione tra ogni schermata, decidendo in che modo l’utente potrà navigare attraverso l’applicazione.

Passaggio 5: definire il back-end della tua app mobile

I tuoi wireframe e lo storyboard sono divenuti le fondamenta della struttura di backend. Disegna uno schizzo dei server, API e diagrammi dei dati. Ciò si rivelerà un utile riferimento per lo sviluppatore e, man mano che le persone si uniranno al progetto, avranno a disposizione un diagramma auto-esplicativo da studiare con facilità. Modifica i wireframe e lo storyboard in base alle limitazioni tecniche, se ce ne sono.

Passaggio 6: verifica il prototipo dell’app per dispositivi mobili

Ritorna ai wireframe e chiedi ad amici, familiari, colleghi ed esperti di aiutarti a rivedere il tuo prototipo. Concedi loro l’accesso al wireframe e lascia che facciano una test alla tua app. Domanda un feedback onesto e reale,  chiedendo di identificare i difetti e i collegamenti senza uscita. Se possibile, invitali nel tuo studio in modo che possano provare il prototipo direttamente in fronte a te. Controlla come usano l’app, prendendo nota delle loro azioni e adattando la tua UI / UX nel miglior modo possibile.

L’obiettivo è concretizzare il tuo concetto di app prima di passare alla progettazione! Una volta cominciato il processo vero e proprio, diventa più difficile cambiare le cose; più chiaro quindi è il prototipo iniziale, meglio sarà poi in futuro.

E’ giunta l’ora di analizzare il processo di progettazione, con sviluppo, fase di test e rilascio della tua fantastica nuova app. Progettare e costruire la prima app mobile può essere abbastanza impegnativo. Per fornirti una panoramica generale del processo, continua a leggere quest’utile guida, studiata per spiegarti come sviluppare un’app in 12 passaggi.

Hai trovato un’idea, l’hai tracciata su carta e hai creato un prototipo di wireframe testabile. Anche se sembra che gran parte del lavoro sia già stato fatto, la verità è che il processo vero e proprio sta per iniziare adesso!

Questa infografica di Kinvey offre una buona panoramica dello sviluppo di un’app per Android o iOS. Nasce da un sondaggio condotto su 100 sviluppatori, con risultati stilati in base ai loro feedback (Nota: in questo grafico troverai il processo di wireframe verso la fine, nonostante la maggior parte degli sviluppatori crei il wireframes all’inizio del progetto).

perché è importante sviluppare un'app per la tua attività
Sviluppare un’app

Passaggio 7: crea il back-end della tua app mobile

Ora che la tua app è definita in modo abbastanza chiaro, è tempo di iniziare a lavorare sul backend del sistema. Il tuo sviluppatore dovrà configurare server, database, API e soluzioni di archiviazione.

Un’altra cosa importante da non sottovalutare durante questa delicata fase, è la registrazione dell’account per sviluppatori presso i marketplace delle app che stai sviluppando. Ottenere l’approvazione dell’account potrebbe richiedere diversi giorni (a seconda della piattaforma); non rimandare tutto all’ultimo minuto.

Step 8: Progetta la “skin” dell’app

Le “skin” sono ciò che i designer / sviluppatori chiamano “singoli schermi” necessari per l’app. Il lavoro del tuo progettista sarà quello di realizzare le versioni ad alta risoluzione dei tuoi wireframe.

In questo passaggio è fondamentale includere tutti i commenti raccolti dai tester che hanno provato il prototipo (vedere il Passaggio 6). Stai provando a costruire un’app mobile che il tuo pubblico di destinazione utilizzerà, quindi il feedback dovrebbe guidarti verso l’interfaccia utente perfetta.

Passaggio 9: testare di nuovo l’app per dispositivi mobili (sì, ancora una volta)

Una volta che il tuo designer ha completato le skin del design, sei pronto per un altro giro di test. Non pensare di aver terminato i lavori con ciò che hai fatto finora. Per la prima volta, hai la visione completa e concreta del tuo concetto di app, con la grafica inserita e tutto il testo come dovrebbe essere. Ciò significa che puoi finalmente testare l’applicazione mostrandola nel modo in cui apparirà veramente.

Per testare la tua applicazione, puoi provare due fantastiche app di test: Notable Prototypes (ex Solidify) e Framer. Queste app consentono di importare i design e di aggiungere collegamenti laddove necessario per testare il flusso da schermo a schermo.

Non confondere questo stadio con il passaggio 6 (wireframing). All’inizio si trattava di creare l’aspetto di base dell’app. Ora hai anche implementato il design attuale e lo ha reso cliccabile.

Passaggio 10: rivedere e continuare a costruire

Una volta che hai dato al progetto un test drive e raccolto più feedback dai futuri utenti, utilizza queste nuove idee per perfezionare la tua app. Sei ancora in tempo per chiedere al designer di cambiare il layout, domandando al tuo sviluppatore di modificare alcuni aspetti del back-end.

Passaggio 11: perfezionare ogni dettaglio

Mentre continui a costruire, cura ogni più piccolo dettaglio della tua nuova applicazione. Su Android, ad esempio, è facile installare il file app sul dispositivo per verificarne la funzionalità in un ambiente live. Con iOS è diverso: è infatti necessario disporre di una piattaforma specifica come TestFlight per scaricare e testare la tua app.

Questo passaggio è l’ultimo incluso nel processo di sviluppo dell’app. Puoi comunque monitorare la tua creazione fino al completamento del prodotto.

Passaggio 12: rilascia la tua app mobile!

I marketplace delle app possiedono politiche molto diverse quando si tratta di pubblicare una nuova applicazione. Android ad esempio non controlla immediatamente le app inserite di recente. Passeranno ad un certo punto e la verificheranno, ciò significa che puoi aggiungere immediatamente la tua app a Google Play .

iOS, ancora una volta, è diverso. Apple riserva il diritto di esaminare e approvare la tua app prima che possa essere pubblicata. Non esiste un periodo di tempo prestabilito per avere il verdetto, calcola almeno una settimana prima di ricevere una risposta concreta.

Per non perdere tempo mentre attendi risposta c’è qualcos’altro che puoi fare: invia la tua app a PreApps. Come probabilmente puoi intuire dal nome, PreApps è un marketplace di app che offre agli sviluppatori l’opportunità di raggiungere i primi utenti (ovvero “lead user” – persone che amano essere i primi a provare nuove invenzioni) e ricevere alcuni dei primissimi feedback sul tuo capolavoro.

Una volta che hai lanciato la tua applicazione negli store preferiti, arriva il momento di commercializzare e monetizzare la creazione!

Come promuovere la tua app mobile?

Ora che hai creato la tua app per dispositivi mobili, è giunto il momento di iniziare a commercializzarla. Questa raccolta descrive i migliori modi per promuovere l’applicazione e diffonderla al pubblico di destinazione.

L’elenco che stai per leggere non possiede un ordine specifico; scegli le idee che preferisci e che ritieni si adattino meglio al tuo piano di marketing esistente. Inizia a sperimentare e verifica ciò che funziona meglio per le tue esigenze.

1. Definisci in modo originale l’applicazione. Fai un’introduzione semplice e chiara della tua app: una sola frase dovrebbe essere sufficiente. Prendi ispirazione da Tinder, che è uno dei migliori esempi presenti in questo momento.

2. Avvia un blog. Aggiornalo regolarmente sull’argomento principale del servizio che offri e che ti rende esperto di nicchia, trova il modo di far capire ai lettori che vale la pena scaricare l’app!

3. Usa i social media. Ma fallo in modo saggio; troppe persone pensano che copiare e incollare un link sia sufficiente per aver successo. Coinvolgi il tuo pubblico. Cerca di essere interessante. Stuzzica e invoglia i followers a condividere. Sii creativo riguardo al tuo testo introduttivo.

4. Usa i teaser. Crea una pagina di teaser prima dell’avvio dell’app e raccogli i beta abbonati tramite un campo per invio di email.

5. Crea un video introduttivo alla tua app. Questo è un passaggio che dovresti curare con molta attenzione. La creazione di un video è l’ideale solo se hai già dimostrato chiaramente il concetto della tua app, hai riscosso un certo interesse e sei sicuro di avere seguito. Non vorrai spendere un sacco di soldi per produrre un video per un’app ancora in fase evolutiva, giusto? Se ti senti pronto per questo passaggio, dai un’occhiata a Sandwich Video per trovare l’ispirazione.

6. Invia mail agli esperti. Crea una lista di contatti, invia la presentazione della tua app via e-mail, usando un linguaggio creativo e altamente allettante, quindi spera per il meglio. Nota: non perseguitare gli editor, ricevono regolarmente tonnellate di pitch, se sono interessati, ti contatteranno loro stessi.

7. Richiedi le recensioni dell’app. Oltre ai blog che trattano di tecnologia, ci sono tantissimi siti dedicati alle recensioni di app. Scova sul web i migliori siti web settoriali e iscriviti presentando la novità. Attenzione! Rivolgiti a piattaforme riguardanti il tuo campo, non uscire fuori dal tema!

8. Contatta i writer di nicchia del tuo settore. Questa è sicuramente una delle tecniche più efficaci. Se trovi persone a cui interessa scrivere ciò che tratti, sappi che potrebbero dimostrarsi ben felici di raccontare la tua app! Ancora una volta, non essere invadente: non bruciarti la strada con gli scrittori influenti.

9. Utilizza Disqus o altri strumenti di rilevamento dei contenuti. Assicurati di collegare il tuo canale Disqus al blog menzionato poco fa tra i consigli. Aiuta moltissimo a diffondere la notizia e porta il traffico al tuo blog o al tuo sito web!

10. Contribuisci alla conversazione online. Se leggi notizie e articoli presenti su altri siti web dotati di Disqus, lascia un commento (non auto-promozionale) ma valido. In questo modo diffonderai il tuo nome e ti renderai riconoscibile tra i sostenitori del settore.

Non ti resta che metterti all’opera, Buona fortuna!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close