Finanza

Ecco i rapporti di leva finanziaria più comuni per fare trading

Il rapporto tra indebitamento e capitale netto: è un rapporto finanziario e di liquidità, che mette a confronto il debito totale di un’impresa con il capitale totale. Il rapporto tra indebitamento e capitale netto indica la percentuale di finanziamento della società, che proviene da creditori e investitori.

Un rapporto debito/patrimonio netto più elevato indica che vengono utilizzati più finanziamenti dei creditori (prestiti bancari) rispetto ai finanziamenti degli investitori (azionisti). Il rapporto è calcolato dividendo il totale delle passività per il capitale totale ed è considerato un rapporto di bilancio, poiché tutti gli elementi sono riportati a bilancio.

Ogni settore ha diversi benchmark in rapporto debito/patrimonio netto, in quanto alcune industrie tendono a utilizzare più finanziamenti di debito rispetto ad altri. Un rapporto di indebitamento di 0,5 indica che ci sono la metà delle passività rispetto al capitale.

In altre parole, le attività della società sono finanziate 2 a 1 dagli investitori ai creditori. Ciò significa che gli investitori possiedono 66,6 centesimi di ogni dollaro di attività della società, mentre i creditori possiedono solo 33,3 centesimi sul dollaro.

Un rapporto debito/mezzi propri pari a 1 significherebbe che investitori e creditori hanno una quota uguale nelle attività aziendali. Un rapporto inferiore implica di solito un’attività più stabile dal punto di vista finanziario.

Le società con un rapporto più elevato sono considerate più rischiose per i creditori e gli investitori rispetto alle società con un rapporto inferiore. A differenza del finanziamento azionario, il debito deve essere rimborsato al creditore.

Poiché il finanziamento del debito richiede anche il servizio del debito o pagamenti di interessi regolari, il debito può essere una forma di finanziamento molto più costosa rispetto al finanziamento azionario. Le aziende che fanno leva su grandi quantità di debito potrebbero non essere in grado di effettuare i pagamenti.

I creditori considerano rischioso un rapporto debito/azioni più elevato, perché la società non sta ottiene buoni risultati. La mancanza di prestazioni potrebbe anche essere la ragione per cui l’azienda sta cercando finanziamenti extra per il debito. (Scopri come fare trading online su Sapienza Finanziaria, un sito ricco di approfondimenti.)

Rapporto di equità: è un coefficiente patrimoniale, è un leverage o solvency ratio di investimento, che misura l’ammontare di attività che sono finanziate dagli investimenti dei proprietari confrontando il patrimonio netto totale della società con il totale delle attività.

L’indice azionario mette in luce due importanti concetti finanziari di un business solvibile e sostenibile. Il primo componente mostra quanta parte del patrimonio aziendale è detenuta a titolo definitivo dagli investitori.

In altre parole, dopo che tutte le passività sono state pagate, gli investitori finiranno con le attività rimanenti. Il secondo componente mostra quanto è indebitata la società. L’equity ratio misura quanta parte del patrimonio di un’azienda è stata finanziata dagli investitori. In altre parole, questa è la partecipazione degli investitori nella società. L’inverso di questo calcolo mostra l’ammontare di beni che sono stati finanziati dal debito.

Il coefficiente patrimoniale: è calcolato dividendo il capitale totale per il totale attivo. Entrambi questi numeri includono veramente tutti gli account in quella categoria. In altre parole, tutte le attività e il patrimonio netto riportati a bilancio sono inclusi nel calcolo del patrimonio netto.

In generale, gli indici azionari più elevati sono in genere favorevoli per le società. I livelli di investimento più elevati da parte degli azionisti mostrano potenziali azionisti che la società sceglie per il finanziamento. Un rapporto più elevato mostra anche ai potenziali creditori che la società è più sostenibile e meno rischiosa per ottenere prestiti futuri.

Il finanziamento azionario in generale è molto più economico del finanziamento del debito, per via delle spese per interessi legate al finanziamento del debito. Le società con indici azionari più elevati dovrebbero avere minori costi di finanziamento e di servizio del debito rispetto alle società con rapporti inferiori.

Quindi se A è una nuova startup con un numero di diversi investitori. Il titolare è alla ricerca di finanziamenti aggiuntivi per aiutare a far crescere la compagnia, quindi parla con i suoi partner commerciali delle opzioni di finanziamento.

Le attività totali del titolare Tim sono riportate a $ 150.000 e le sue passività totali ammontano a $ 50.000. Sulla base dell’equazione contabile, possiamo supporre che il capitale totale sia di $ 100.000. Ecco il coefficiente patrimoniale del titolare.

Come puoi vedere, il rapporto è di .67. Ciò significa che gli investitori stanno finanziando più attività. Il 67% delle attività della società è di proprietà degli azionisti e non dei creditori. A seconda del settore, si tratta di un rapporto sano.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close