Lavoro e formazione

Come motivare i dipendenti e tenere alto il morale?

Come motivare i dipendenti e tenere alto il morale? Essere un vero leader non è sempre semplice; decisioni importanti da prendere, responsabilità da mantenere e carisma travolgente da mostrare. Il manager aziendale è la figura più importante per la costruzione della motivazione dei dipendenti. Mantenere il morale positivo è indispensable; con le tue parole, il linguaggio del corpo e l’espressione del viso, trasmetti messaggi importanti, riguardo il valore dell’operato altrui.

Sentirsi apprezzati dal proprio supervisore sul posto di lavoro, è la chiave per mantenere alta la motivazione;ciò contribuirà a stimolare i dipendenti, allettati da retribuzioni competitive, opportunità di formazione, avanzamento di livello e novità da scoprire. Costruire un morale propositivo è stimolante e al contempo semplice; è importante prestare attenzione ai dettagli quotidiani, profondamente importanti per valorizzare il tuo impatto da leader nell’ambiente lavorativo.

Come motivare i dipendenti e tenere alto il morale?

L’espressione con cui ti presenti sul luogo di lavoro, determina il tono della giornata

Il leader che si presenta in ufficio con una smorfia sul viso, trasmette stress e infelicità. I movimenti sono lenti e distratti, presta poca attenzione all’interlocutore. Bastano pochi istanti per trascinare l’intero team in un’aria di negatività. La presentazione al lavoro, i primi momenti che trascorri con lo staff, posseggono un impatto incommensurabile sulla motivazione e sul morale dei dipendenti. Inizia la giornata con il verso giusto: sorriso, camminata sicura e mento alto. Saluta le persone che incontri sul tuo cammino, condividi obiettivi e aspettative per il giorno e parti alla grande.

Usa parole semplici e potenti per motivare i dipendenti

Parte del successo di un vero leader, risiede nel tipo di parole utilizzate. Ricevi un regalo dai tuoi dipendenti? Ringrazia, apprezza, usa vocaboli semplici, potenti e motivanti. Per favore, grazie, e stai facendo un buon lavoro, sono frasi da ripetere spesso, sempre gradite. Sei sicuro di rivolgere abbastanza attenzione al tuo staff?

Assicurati che i dipendenti sappiano cosa ti aspetti da loro

L’impostazione di scarse aspettative è spesso il primo fallimento di un supervisore. I manager hanno la credenza di possedere obiettivi di lavoro chiaramente definiti: numeri necessari, scadenze e requisiti tassativi e via dicendo. Eppure spesso il dipendente riceve un altro tipo di messaggio. E’ importante mantenere salde le proprie idee, senza cambiare i progetti lavorativi a metà giornata. Comunica con chiarezza le tue aspettative e mantienile immutate, altrimenti infonderai sfiducia e disorganizzazione.

Un leader poco sicuro abbassa la motivazione dei dipendenti; assicurati di ricevere feedback positivi dallo staff, cerca di capire cosa piace e cosa no. Condividi obiettivi e motivazioni per svolgere l’attività o il progetto che hai in testa. Nell’ambiente lavorativo, non enfatizzare solo i numeri se desideri un prodotto di qualità. Se è necessario apportare un cambiamento a metà strada, spiega chiaramente al personale perché, dì loro tutto ciò che sai.

Invia feedback costanti al tuo personale

I membri dello staff necessitano di approvazione. Vogliono sapere quando fanno bene il lavoro e quando sbagliano. Hanno bisogno di queste informazioni in tempi rapidi, per aumentare la propria motivazione o correggere gli sbagli. Imposta un programma giornaliero (o settimanale) per mandare feedback allo staff. Sarai sorpreso di quanto efficace possa essere questo strumento per mantenere alto il morale in azienda.

I dipendenti hanno bisogno di premi e “sanzioni”

Premia chi ha svolto un ottimo lavoro, impegnati con i riconoscimenti per i contributi positivi. Scegli la tua strategia; biglietti scritti a mano, piccoli regali, ringraziamenti di ogni tipo. Lo staff apprezzerà notevolmente, sentendosi ulteriormente stimolato. Lo stesso discorso vale per i compiti svolti in modo errato; cerca di essere chiaro e diretto, sempre con delicatezza. Se un dipendente lavora male, non aver paura di comunicarlo. Seguirà il tuo consiglio correggendo le sue azioni. Passare oltre ti renderà poco autoritario, addirittura disinteressato.

Non è magia, è disciplina.

Spesso i manager chiedono: “Come posso motivare i dipendenti?”. È una delle domande più frequenti, seppur posta in modo errato. Ciò che dovresti realmente chiederti è: “Come faccio a creare un ambiente di lavoro in cui i singoli dipendenti scelgano di essere motivati ​​su obiettivi e attività lavorative?”

La risposta la conosci già; sai cosa motiva lo staff e come rendere felici i dipendenti, eppure spesso agisci in modo confusionario e poco coerente. I dieci suggerimenti delineati in questo articolo, sono le chiavi di successo per mantenere alta motivazione e morale dei dipendenti. La sfida è applicarli correttamente nell’ambiente lavorativo, ogni giorno. Le persone disciplinate agiscono in modo organizzato quotidianamente; ciò diviene un tratto distintivo delle aziende di successo.

Continua a studiare e a provare nuove idee per alzare la motivazione dei dipendenti

Migliora l’istruzione e la formazione. Cerca lezioni da un consulente esterno, una società di formazione, un college o un’università. Se la tua azienda offre un piano di assistenza educativa, utilizza tutto ciò che hai in tuo possesso.

In caso contrario, inizia a parlare con i tuoi professionisti delle risorse umane; la capacità di apprendere costantemente è ciò che terrà in movimento la tua carriera, attraverso ogni cambiamento da qui ai prossimi 10 anni. Seppur in minima parte, dovrai imparare ruoli e responsabilità come:

  • fornire un feedback,
  • fornire lodi e riconoscimenti,
  • fornire una corretta disciplina progressiva,
  • dare istruzioni,
  • intervistare e assumere dipendenti superiori,
  • delegare compiti e progetti,
  • ascoltare attivamente e profondamente,
  • scrivere record, lettere, annotazioni di file e valutazioni delle prestazioni,
  • fare presentazioni,
  • gestire il tempo,
  • pianificare ed eseguire progetti,
  • risolvere problemi e follow-up per il miglioramento continuo,
  • prendere decisioni,
  • gestire le riunioni,
  • costruire team e individui dotati di potere in un ambiente di lavoro di gruppo.

Cosa c’entra tutto ciò con la motivazione dei dipendenti? C’entra, eccome. Meglio conoscerai le competenze lavorative sopra elencate, meglio sarai in grado di creare un ambiente lavorativo motivante e positivo.

Dedica del tempo ai tuoi dipendenti

Trascorri del tempo con ogni membro dello staff. I manager di successo dedicano un’ora alla settimana per ciascun dipendente. Il lavoro del personale migliora qualitativamente se c’è l’opportunità di passare del tempo con il supervisor. Pianifica le riunioni di sviluppo delle prestazioni trimestrali su un calendario pubblico, in modo che le persone possano vedere quando riceveranno le tue attenzioni.

Concentrati sullo sviluppo per mantenere alto il morale

La maggior parte delle persone desidera accrescere le proprie capacità sul posto di lavoro. Non importa il fine: una promozione, un lavoro diverso, una nuova posizione o un ruolo di leadership; i dipendenti apprezzano il tuo aiuto. Parla dei cambiamenti desiderati per servire meglio i loro clienti.

Incoraggia la sperimentazione e corri un rischio ragionevole per sviluppare le capacità dei dipendenti. Cerca di conoscerli personalmente; chiedi loro cosa li motiva, quali sono gli obiettivi di carriera e cosa vorrebbero raggiungere. Crea un piano di sviluppo delle prestazioni con ogni dipendente interessato e assicurati di contribuire alla realizzazione del progetto. La riunione trimestrale sullo sviluppo delle prestazioni è la tua occasione per formalizzare i planning ufficiali di carriera.

Condividi gli obiettivi e il contesto: comunica con lo staff

Imposta gli obiettivi e condividi la direzione in cui stai dirigendo il gruppo di lavoro. Prepara in anticipo il personale nel caso in cui visitatori o clienti dovessero venire direttamente sul posto di lavoro. Organizza riunioni periodiche per condividere informazioni, acquisire idee per migliorare e formulare nuove politiche. Mantieni alto il focus e raccogli input prima di apportare eventuali modifiche.

Per condurre efficacemente un team lavorativo, un reparto o un’unità, dovrai necessariamente assumerti la responsabilità delle azioni tue e di chi conduci, al fine di raggiungere gli obiettivi di successo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close