Tecnologia e Internet

No a loot box e micro-transazioni: la scelta di Obsidian Entertainment

Nelle scorse ore, Obsidian Entertainment, la software house che ha ideato titoli come Pillars of Eternity e Tyranny, ha annunciato che il suo prossimo gioco di ruolo non includerà né loot boxmicro-transazioni. Una scelta quella della casa statunitense che vuole chiarire la sua posizione nell’ambito dell’acceso dibattito nato dalla controversa struttura di micro-transazioni presenti in Star Wars Battlefront II.

L’annuncio del nuovo gioco su Twitter

Obsidian ha inoltre lanciato un teaser su Twitter che sembrerebbe rivelare l’esistenza di un nuovo progetto dopo Pillars of Eternity II: Deadfire, in uscita nel corso del 2018. Al momento non ci sono conferme ufficiali se questo misterioso progetto, che sarà sicuramente un rpg, verrà diretto da Tim Cain e Leonard Boyarsky, co-creatori dell’originale Fallout. L’unica cosa certa è che il nuovo gioco verrà distribuito dalla nuova etichetta di Take-Two chiamata Private Division, nata per supportare proprio i progetti indipendenti.

I progetti in cantiere di Private Division

Private Division sarà a tutti gli effetti la terza etichetta di distribuzione del gruppo Take-Two dopo 2K e Rockstar Games e avrà uffici dislocati a New York City, Seattle e Monaco. Diversi sono i progetti che verranno lanciati da Private Decision: Ancestors: The Humankind Odyssey di Panache Digital Games, lo studio diretto da Patrice Désilets, creatore della saga di Assassin’s Creed. Poi sarà la volta di Project Wight di The Outsiders, la software house fondata dagli ex-sviluppatori DICE David Goldfarb e Ben Cousins. Infine, c’è anche uno sparatutto in prima persona, di cui non si conosce ancora il nome, di V1 Interactive, studio fondato da Marcus Lehto, co-creatore di Halo.

“entusiasti del nostro prossimo gioco di ruolo”

Nel post pubblicato da Obsidian Entertainment si può leggere: “Siamo estremamente entusiasti del nostro prossimo gioco di ruolo e secondo noi lo sarete anche voi. Ci piacerebbe farvi sapere di cosa si tratta ma preferiamo aspettare il momento giusto. Quello di cui vogliamo parlare subito è invece un punto su cui ci sono già arrivate delle richieste: ‘ci saranno delle loot box o delle micro-transazioni’? La risposta è semplicemente: ‘no’. Nessuna micro-transazione, di alcun tipo, sarà presente nel nostro gioco”.

La partnership con Private Division

Mentre a proposito della nuova collaborazione, Obsidian Entertainment ha dichiarato: “Volevamo anche commentare la nostra nuova partnership con Private Division. Non solo non ci hanno spinto a includere elementi come le micro-transazioni nel nostro titolo, ma ci hanno anche supportato molto per concretizzare la nostra visione. In modo da potenziare la libertà creativa che abbiamo messo nella realizzazione di tutti i nostri giochi. Sono stati dei partner fantastici e siamo estremamente entusiasti di lavorare con loro. Sarà un gioco fantastico che ha bisogno di quante più mani possibile per poter essere portato a termine”.

“Come sempre, grazie mille per il vostro supporto. Sappiamo che non potremmo fare ciò che facciamo senza i nostri fan. Vogliamo che sappiate che siete sempre al primo posto per ogni decisione che prendiamo”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close