NotizieTecnologia e Internet

Cristian Zaccardo agli Spartans: tutto merito di Linkedin

“Potrei giocare ancora due anni a livelli alti. Chi mi prende farà un affare. Sono serio, professionale e forte. Attualmente sono un calciatore svincolato, potrei giocare ancora 2 anni a livelli alti”. Questo era il post pubblicato lo scorso luglio dal calciatore Cristian Zaccardo su Linkedin, una delle piattaforme più usate per trovare lavoro, sulla quale aveva allegato il suo ricco curriculum alla ricerca di una squadra che fosse disposta ancora a puntare su di lui.

Dopo essere retrocesso in serie C con il Vicenza, l’ex terzino della nazionale italiana, con cui si era laureato campione del mondo nel 2006, aveva deciso di rescindere il contratto con la società veneta, per iniziare una nuova avventura, prima di dire basta con il calcio giocato.

Da Malta l’offerta più convincente

Tra le tante offerte messe sul piatto, quella che più ha convinto il difensore italiano classe ‘81 è stata dell’Hamrun Spartans, club di metà classifica che milita nella serie A di Malta. Lo stesso Zaccardo ammette: “Ho ascoltato varie proposte, da Cipro, dall’Olanda, qualcuna dalla C italiana. Ho parlato anche con dei club di A e di B. Tante chiacchiere. Poca concretezza. Che, invece, ho trovato nei dirigenti maltesi”.

“Mi hanno fatto sentire importante. Hanno un progetto, anche di business e marketing. Hanno portato un campione del mondo del 2006 da loro. E io voglio aiutarli ad arrivare nei primi tre posti che garantiscono i preliminari per l’Europa. Il calcio qui è ancora un po’ indietro, voglio sostenerli nel colmare questo gap. In squadra ci sono tanti maltesi, come l’allenatore, e alcuni brasiliani. Sono l’unico italiano”.

 Debutto da dimenticare

Intanto l’avventura di Cristian Zaccardo con la nuova maglia non comincia nel migliore dei modi: infatti, ieri, la sua presenza in campo non è riuscita ad evitare una sonora sconfitta per 4-0 contro i padroni di casa del Gzira, attualmente primi in classifica. Zaccardo dovrà lavorare molto se vorrà tenere fede alla promessa di portare gli Spartans in Europa.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close