Tecnologia e Internet

Nintendo: Game Card da 64 GB posticipate al 2019?

È tempo di rinvii in casa Nintendo. Infatti, stando a quanto riporta il Wall Street Journal, la società nipponica è stata costretta a posticipare al 2019, a causa di “problemi tecnici”, il lancio sul mercato della Game Card da 64 GB per Nintendo Switch. Un brutto regalo di fine anno quello fatto dal colosso giapponese in particolare ai grandi publisher, che avevano programmato per il prossimo anno il lancio di videogiochi sempre più pesanti, dal punto di vista dei dati. Sfumato, così, l’obiettivo di consegnare le Game Card da 64 GB entro, e non oltre, la seconda metà del 2018.

No Game Card da 64 GB, no videogiochi?

Sulle pagine del Wall Street Journal è possibile leggere che nell’ultimo periodo Nintendo è impegnata nell’affrontare uno spinoso problema, la mancanza di memoria, influenzando di conseguenza anche il lavoro dei publisher, soprattutto statunitensi, che, incassato il brutto colpo, devono cercare di adattarsi alla spiacevole situazione. Nelle peggiori delle ipotesi, quindi, questo potrebbe causare addirittura il ritardo nell’uscita di alcuni videogiochi per Switch, inizialmente programmata per il 2018.

Le mosse di Nintendo

Per cercare di rimediare, almeno in parte, alla situazione e tranquillizzare gli editori piuttosto delusi, Nintendo avrebbe in programma la revisione di alcuni progetti per alzare la qualità delle Game Card, dato che molti utenti hanno segnalato una serie di malfunzionamenti con l’hardware di Switch, reo di avere poco spazio di memoria. Ad oggi, Nintendo offre Game Card con capacità di 1 GB, 2 GB, 4 GB, 8 GB, 16 GB e 32 GB. La stessa Switch ha una capacità di memoria interna di solo 32 GB, che in buona parte viene riservato al software di sistema.

Nintendo cosa farà con il servizio a pagamento?

Inoltre, per mantenere buoni i suoi clienti fino al 2019, Nintendo starebbe pensando ad un escamotage. Sul proprio sito, Nintendo Italia avrebbe fatto trapelare che il servizio online a pagamento di Nintendo Switch sarà, invece, gratuito fino all’autunno del 2018, salvo poi rimuovere tempestivamente questa notizia.

Il lancio di questo servizio è atteso con un costo di 4 euro mensili oppure con un abbonamento annuale di 20 euro. Tuttavia, Nintendo però potrebbe decidere di posticipare anche la data ufficiale del lancio del servizio online, ma sono sconosciuti i motivi che si celerebbero dietro questa scelta.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close