Fitness e SportSalute ed Estetica

Come stare bene con se stessi

Stare bene con se stessi è il primo passo per migliorare la propria qualità di vita e significa amare ed accettare la persona che si è sia dentro che fuori.
Per farlo c’è bisogno di studiare delle regole da rispettare ed esercitarsi giornalmente a metterle in pratica.

Può sembrare un qualcosa di irraggiungibile, ma con costanza ed impegno non lo è affatto. Le regole sono le seguenti:

Volersi bene

Per farlo è necessario riconoscere la propria individualità, ovvero il fatto che al mondo siamo unici e che non esiste nessuno uguale a noi, che sia cresciuto come noi, con il nostro bagaglio di esperienze e che sappia fare tutto quello che facciamo noi, come lo facciamo noi.

Perciò mai paragonarsi a qualcun’altro. Se ci paragoniamo ad altri troviamo sempre qualcosa di migliore in loro che ci abbassa l’autostima. Dobbiamo, invece, stabilire quale strada vogliamo prendere, dove vogliamo arrivare e proseguire senza imitare nessuno.

Essere sicuri

Se non ci sentiamo sicuri o ci sforziamo di esserlo, se non convinciamo prima noi stessi non potremo convincere nessun altro di quanto valiamo. La prima cosa che esprime la sicurezza di una persona, ancor prima che questa parli, è il corpo.

Perciò schiena dritta e non guardare mai per terra. Per aumentare la tua sicurezza trova un’attività in cui eccelli e sviluppala. Insomma, non soffermarti solo su quello che non sai fare, pensa piuttosto a quello che sai fare.

Scrivere una lista dei propri lati positivi

Sedersi a tavolino e scrivere una lista di tutte le cose che si amano di sè può aiutare a focalizzare l’attenzione sui propri punti di forza anziché su quelli di debolezza.

Se siete persone altruiste, comprensive, sensibili, ironiche etc. scrivetelo e non alzatevi dal tavolo finché non avrete stilato una lista con almeno dieci cose che amate di voi. A volte può essere sorprendente chiedere ad altre persone, amici o parenti, di dirci un aggettivo che ci descriva positivamente.

Pensare positivo

E’ importante avere un pensiero positivo, emanare positività a se stessi e agli altri. Per farlo è necessario molto allenamento.

E’ altre sì importante tenere lontani sentimenti come rabbia e frustrazione.
Prima di permettere a qualcosa o qualcuno di cambiare il vostro umore in negativo meditate e domandatevi se ne vale veramente la pena.

Concentrarsi di meno sul proprio corpo

Non passate ore ed ore a prepararvi o davanti lo specchio in attesa di trovare l’ennesimo difetto. Ognuno è bello a modo suo e ad ogni modo, se impiegherete tutto quel tempo in attività e pensieri costruttivi e positivi, i complimenti che riceverete sul vostro lavoro o sulla vostra personalità saranno di sicuro più gratificanti.

Accettare i complimenti

Molto spesso quando si ricevono dei complimenti sinceri si tende a dare risposte che ci sminuiscono. Per esempio -Sei molto bella- e noi rispondiamo -Ma non è vero, sei esagerato-. In realtà, se il complimento fa piacere e non mette a disagio, basterebbe manifestare la propria felicità nell’averlo ricevuto e rispondere con un semplice -Grazie-.

Vestirsi come si ritiene opportuno

Non indossate capi d’abbigliamento che vi facciano sentire a disagio solo perché lo dice la moda. Indossate abiti che vi valorizzino ma che soprattutto vi facciano stare bene. Ricordate che la gente osserva il modo in cui siete vestiti molto meno di quanto voi pensiate.

Ovviamente in alcune occasioni particolari, come cerimonie o riunioni lavorative, bisogna indossare abiti consoni seppure un pò scomodi.

Circondarsi di persone affini

E’ molto importante, per stare bene con se stessi, circondarsi di persone con le quali si sta bene e con le quali si ha un certa affinità. Insomma, se vi ritrovate con un gruppo di persone che parlano sempre e solo di cose superficiali, che badano solo alle apparenze o all’aspetto estetico, forse è il caso di allontanarsi e di trovare persone con le quali non ci si senta a disagio o fuori luogo.

Gestire lo stress

Il nostro corpo, quando è sotto stress,ci invia dei segnali. Noi dobbiamo essere in grado di recepirli, di rallentare e, se è il caso, anche di fermarci. Prendersi del tempo per una passeggiata a contatto con la natura o un week-end in cui non si pensa al lavoro può solo giovare al proprio benessere. Molti consigli specifici possono essere trovati sul sito passionebenessere.it.

Dedicarsi agli altri

Potrà sembrare un ragionamento contorto ma, per stare bene con se stessi, bisogna donarsi agli altri. Bisogna imparare a donare le proprie idee, il proprio entusiasmo ed il proprio tempo agli altri. Questo ci aiuterà a sentirci utili ed appagati. E’ ottimo dedicare un pò di tempo al volontariato.

In effetti, queste non sono delle vere e proprie regole, ma sono più che altro dei consigli che, se ci si esercita giornalmente a mettere in pratica, ci aiutano a stare bene con noi stessi e, di conseguenza, con gli altri.

Alessandro Aru

Ciao sono Alessandro Aru e scrivo anche per Italia H24

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close