Tecnologia e Internet

PlayerUnknown’s Battlegrounds su Xbox One: Green rivela “questo è l’inizio di un percorso”

Forte dell’incredibile successo ottenuto su PC, diventando il titolo più giocato su Steam, PlayerUnknown’s Battlegrounds ha fatto la sua apparizione recentemente anche per console Xbox One. Un esordio davvero positivo per il titolo, sviluppato e pubblicato da Bluehole in esclusiva per le console Microsoft, che in meno di una settimana può già vantare circa 3 milioni di copie vendute: solo un milione di queste sono state acquistate nei primi tre giorni da quando è diventato disponibile in anteprima per Xbox One il 12 dicembre scorso.

PlayerUnknown’s Battlegrounds su Xbox One

Per giunta gli ottimi numeri sembra non siano stati intaccati dalle prime analisi portate avanti da Digital Foundry e soprattutto dalle segnalazioni di diversi utenti che lamentavano più di qualche problema a livello tecnico, come un vistoso calo di frame rate durante il gioco. Problemi, peraltro, che sono stati risolti dagli utenti stessi attraverso piccoli escamotage, disattivando ad esempio il Game DVR e la cattura delle immagini/video del gioco. Un’operazione che può essere fatta semplicemente accedendo al menù Xbox, per avere così un incremento delle prestazioni di PlayerUnknown’s Battlegrounds.

“questo è l’inizio di un percorso”

Questa volta, a parlare di PlayerUnknown’s Battlegrounds è stato lo stesso Brendan Greene, la mente che ha creato il titolo. Nel corso di un livestream, Greene ha svelato all’intera comunità videoludica qualche dettaglio in più sullo stato dei lavori di questa prima versione di PlayerUnknown’s Battlegrounds su Xbox One.

Nonostante, Greene riconosce che le attuali edizioni per Xbox One e Xbox One X possono essere ancora migliorate, al tempo stesso sostiene che “questo è l’inizio di un percorso”. Infatti, lo sviluppatore rivela che “siamo all’inizio della Game Preview e, se guardate i video della pre-alpha, anche su PC al tempo era grezzo. Vogliamo lavorare nei prossimi mesi con la community, con Microsoft e davvero ripulirlo e portare il gioco a girare più fluido possibile su tutte le console“.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close