Notizie

Google Play Books si espande in 45 Paesi e aumenta i prezzi

Google non perde un colpo e lancia la sua sezione Play Books in 45 paesi, aggiungendo così nove lingue al suo catalogo. I titoli possono essere ascoltati nell’app Google Play Books su Android, iOS e desktop, nonché su dispositivi come Google Home, il che significa che non è necessario il telefono per ascoltare gli audiolibri. Un bellissima notizia per gli amanti della lettura che non hanno modo, o tempo, per leggere edizioni cartacee, peccato che è necessario fare i conti in tasca a tutti i paesi coinvolti prima di sapere se sarà veramente una rivoluzione.

Google vs Amazon 

Questa mossa di Google potrebbe metterlo in una posizione di competizione con il colosso Amazon e il suo servizio Audible, anch’esso basato sulla riproduzione di audiolibri. I due risultano però completamente diversi tra loro, dove Audible offre un servizio in abbonamento (con i primi 30 giorni gratuiti) e la possibilità di ascoltare tutti i 13.000 titoli presenti nel catalogo, Google invece da la possibilità all’utente di acquistare solo i titoli che gli interessano, proprio come in una libreria multimediale. Nessun abbonamento mensile vincolante, solo la libertà di poter scegliere e pagare solo per quello che si vuole davvero.  

Il caso dei prezzi in India 

Purtroppo però un paragone del genere è possibile farlo qui da noi, usando la nostra valuta e pensando a quanto potremmo risparmiare paragonando il costo dell’audiolibro con quello del libro cartaceo. In India invece è scoppiato un vero e proprio caso legato a Google Play Books, alcuni utenti hanno trovato degli audiolibri a prezzi esorbitanti. Ad esempio il romanzo di Gregory David Roberts Shantaram costa attualmente 1.300 Rupie, che equivale a ben 20$, in confronto all’edizione cartacea che su Amazon India costa 356 Rupie, 5,60$. Nel frattempo, Amazon dovrebbe portare presto Audible in India, e ho il sospetto che probabilmente avrà i prezzi giusti al momento del lancio, o almeno speriamo faccia meglio di Google. 

È bello essere finalmente in grado di acquistare audiolibri, soprattutto in paesi che sembrano sempre così lontano, ma è un peccato che per ora sembrino fuori portata per molte persone. 

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close