Notizie

Xbox: Microsoft manda ufficialmente in pensione il kinect

La notizia era nell’aria e Microsoft ha annunciato che non produrrà più gli adattatori per connettere la Kinect alle sue ultime console, le Xbox One S e One X, mandando definitivamente in pensione una periferica che negli ultimi anni ha fatto furore.

Nata nel 2010 per fermare la continua espansione di Nintendo Wii, la Kinect rivoluzionava il gaming trasformando il nostro corpo in un controller. Grazie alle telecamere di bordo, la periferica era in grado di rilevare la posizione di braccia, mani, gambe e testa, inviando alla console, prima la Xbox 360 e poi la Xbox One, tutto ciò che facevamo.

Durante i primi giorni di uscita Microsoft vendette 2,5 milioni di unità diventando la periferica ad aver venduto più pezzi in poco tempo. Al dicembre del 2010, dopo due mesi dalla commercializzazione, era arrivata a otto milioni di unità per poi chiudere la carriera col 2017 a quota 35 milioni.

Il Kinect veniva utilizzato anche per altri scopi oltre il gaming, infatti, era una telecamera capace di riconoscere oggetti, di calcolare la profondità e inviare le istruzioni ricevute a un processore. Era tutto sommato precisa e molto utile per ingegneri e scienziati.

Ricordiamo inoltre che le ultime versioni della Xbox One, hanno la Kinect integrata e questa forse è stata una delle cause della sua “morte”. Kinect ha poi avuto diverse polemiche per quanto riguarda la privacy, infatti, la modalità che la teneva sempre accesa aveva fatto sorgere dei dubbi.

Furono in molti ad avvertire i giocatori di sconnettere sempre la Kinect finché arrivò una notizia sconvolgente. La Government Communications Headquarters del Regno Unito e la National Security Agency statunitense avrebbero pensato di utilizzare l’ultima versione della periferica, la One, per operazioni di videosorveglianza e raccolta di dati dei loro utenti.

Inoltre da un po’ di tempo Microsoft aveva abbandonato questa periferica non garantendo titoli appetibili e molti tra ingegneri e altri esperti del settore hanno preferito aggiornarsi con telecamere molto più dettagliate e economiche. Non ci resta quindi che salutare uno dei pezzi più importanti della storia della Xbox.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close