Notizie

Rivoluzione digitale nel mondo dei giochi di ruolo: arriva il tavolo hi-tech

Se eravate abituati a giocare con i vostri amici a Dungeons & Dragons, il famoso gioco tra i giochi di ruolo fantasy creato da Gary Gygax e Dave Arneson nel 1974, utilizzando esclusivamente carta e penna e facendo affidamento su una buona dose di fantasia per immaginare storie avvincenti, con un trama ricca di elementi fantastici, sappiate che le cose stanno per cambiare.

L’idea viene direttamente da un fan della serie

Infatti, anche il mondo dei giochi di ruolo si appresta a subire una rivoluzione senza precedenti. Ken Hinxman, un appassionato di vecchia data di D&D, ha ideato, con l’aiuto di due altri giocatori, un tavolo da gioco digitale che cambierà inevitabilmente l’esperienza ludica, consentendo di giocare online senza la necessità di incontrarsi fisicamente con i propri compagni d’avventura.

Un’idea semplice ma geniale

Hinxman ha utilizzato un vecchio tavolo in legno di poco valore, ottimizzandolo con una workstration Dell Precision 5720 4K con un display touch centrale; mentre il dungeon master, ossia il narratore della storia, nella sua postazione avrà a disposizione una smart tv Samsung da 40 pollici. Per realizzare questo progetto, semplice ma efficace, Hinxman ha ammesso di aver impiegato una sola giornata.

Un software con cui gestire le campagne

Grazie all’applicazione ufficiale Fantasy Grounds, sviluppata da Wizards of the Coast e caricata sulla piattaforma Steam, sarà possibile gestire le campagne digitali, riuscendo a visualizzare mappe, ambienti o protagonisti della storia, rendendo obsoleti i diversi manuali di Dungeons & Dragons.

L’unica pecca, che potrebbe in qualche modo scoraggiare gli appassionati del settore dall’acquisto, è il costo di questo tavolo hi-tech, che ammonta a 2.500 dollari: ovviamente, a pesare sul prezzo sono la smart tv e il monitor touch screen posizionato al centro. Comunque, a prescindere dal costo, potrete ammirare questa innovativa postazione digitale nella galleria fotografica, condivisa dallo stesso Hinxman sui social Twitter e Tumblr.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close